‘Adristorical Lands’: il turismo a Bari riparte dai castelli

Adristorical Lands

Se pensiamo al turismo nelle città adriatiche, compresa la nostra, ci viene di sicuro in mente il mare. Ma non esiste solo questo. C’è un vero e proprio mondo da scoprire, fatto di storia, cultura, tradizioni, quasi sconosciuto alla maggior parte dei turisti (e anche, purtroppo, degli abitanti), di cui troviamo ancora oggi testimonianza nei castelli, nelle torri e nelle fortificazioni disseminate lungo le due sponde dell’Adriatico, che rappresentano a tutti gli effetti un museo diffuso. Recuperarli e metterli in rete, realizzando percorsi turistici di qualità, è la soluzione: un tentativo è in atto grazie al progetto ‘Adristorical Lands’, finanziato con fondi europei e che vede tra i partner la Provincia di Bari, interessata in particolare a valorizzare i castelli della nostra terra. Una valorizzazione che, al di là del singolo progetto, è urgente e indispensabile: puntare sulla cultura, che rappresenta la nostra vera e non riproducibile industria, è l’unica via per uscire dalla crisi, ma è anche lo strumento per difendere il territorio da noi stessi, da tutti quei cittadini (e sono tanti) che non lo rispettano perché non ne hanno consapevolezza, quando invece ci sarebbe da restare a bocca aperta per la bellezza di ciò che ci circonda. Qualche giorno fa, proprio in occasione della presentazione del progetto alla Fiera del Levante, ho avuto la possibilità di effettuare una visita guidata ai castelli di Mola di Bari e Conversano: sono scrigni preziosi, di cui quasi sempre si ignora l’origine e il contenuto. Il progetto è un buon punto di partenza per far entrare questi beni culturali nei circuiti turistici di qualità, ma non basta. Bisogna cominciare dai cittadini, coinvolgerli, renderli coscienti di ciò che li circonda. Ma come si fa, se ad esempio il Castello Svevo di Bari non possiede un semplice servizio di guide interne? Sarebbe il caso, forse, di salire un gradino per volta.

Castello di Conversano Castello di Mola di Bari

1 commento

I commenti sono chiusi.