A Bari l’albero di Paolo Borsellino per far nascere frutti di legalità

Albero per Borsellino

Si può senza dubbio definire un ‘albero della vita’. E della speranza. Ed è stato piantato ieri dai ragazzi dell’Associazione Antimafie ‘Rita Atria’ – Presidio di Bari nella Pineta San Francesco, in occasione del 22° anniversario della strage di via D’Amelio. Un melograno che produrrà chicchi di legalità nel nome di Paolo Borsellino, troppo spesso utilizzato in maniera retorica per parlare di antimafia da parte di quelle istituzioni che, nella pratica quotidiana, ne tradiscono il ricordo e l’insegnamento. Un gesto positivo che si ripeterà presto nei cortili delle scuole baresi, come hanno assicurato i neoassessori comunali all’Ambiente, Pietro Petruzzelli, e alle Politiche Giovanili e all’istruzione, Paola Romano, presenti all’evento. Il contrasto alle mafie può essere efficace soltanto a partire dalle scuole, dai bambini: anche a Bari, dove la recrudescenza dei fenomeni criminali è troppo spesso sottovalutata.

Aggiornamento del 21 agosto 2014: 

Ignoti, di cui è invece evidentemente nota l’ignoranza e la stupidità, hanno estirpato e portato via l’albero, con la targhetta. Un gesto vile e misero, che non fermerà i valori che sono alla base delle attività di chi crede in una società civile. Oggi pomeriggio alle 17.30, infatti, l’alberò sarà ripiantato allo stesso posto.

Albero per Borsellino Albero per Borsellino Albero per Borsellino