Street art o degrado? – Parte quarta. V per Vendetta all’Ateneo

V per Vendetta

L’Università come fucina di ribellione contro ogni forma di oppressione. È il potere della cultura e probabilmente deve averlo pensato anche l’ignoto che qualche giorno fa ha disegnato diverse immagini del celebre protagonista del film ‘V per Vendetta’ (tratto da un noto fumetto), che si nasconde sotto la maschera del cospiratore inglese del Seicento Guy Fawkes e ormai divenuto simbolo della rivolta contro le moderne forme di oppressione finanziaria e politica. Chissà. Quel che è certo, però, è che anche questa volta a farne le spese è un edificio storico e di pregio e, di conseguenza, le tasche della collettività per ripulirlo. Siamo sicuri che queste forme di espressione siano davvero rivoluzionarie?

2 commenti

  1. Ormai troppo banalizzata…

    1. Il rischio è quello.

I commenti sono chiusi.