‘Una mano verde alla Villa Rossa’: nuovo attacco di Guerrilla Gardening in favore di Villa Giustiniani

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Dove non arriva la mano pubblica, arrivano le zappe e i rastrelli dei guerriglieri del verde. Nuovo attacco di Guerrilla Gardening ieri sera a Bari, nello spiazzo abbandonato dove sorgono i ruderi di Villa Giustiniani, meglio conosciuta come la ‘Casa Rossa’, risalente a due secoli fa e custode, nei suoi sotterranei, di un ipogeo di epoca romano-bizantina. Ma tant’è, come spesso accade, nulla si muove per valorizzare il nostro patrimonio, nonostante l’acquisizione della struttura da parte del Comune nell’ambito dei lavori di riqualificazione dell’area di San Marcello (di cui mi occuperò a breve). E allora intervengono le associazioni, che da tempo premono per il recupero della Villa e la fruibilità di uno spazio incolto, ancora più brutto perché situato davanti a una scuola elementare. Ortocircuito, Masseria dei Monelli, Adirt e Comitato contro gli sprechi e i privilegi si sono dati appuntamento ieri sera nello spiazzo in via Omodeo per dare vita a un vero e proprio happening verde (e, potremmo dire, anche biancorosso, vista la tavolata a base di focaccia per festeggiare alla fine) e sensibilizzare così l’opinione pubblica sulla vicenda. Il risultato? Tanti alberelli piantati e, si spera, un crescente interesse per la tutela della nostra città.